UNA DONNA PER AMICO
(di Mogol / L.Battisti)

  • Anno: 1978
  • Altri titoli: -
  • Interpreti: Lucio Battisti

  • HitParade: #1, Settembre 1978
  • Chart annuale: -

  • Altri interpreti: -
  • Con l'album "Una donna per amico" la coppia Mogol-Battisti arriva al vertice della creativitÓ e del successo commerciale (rimane l'album di Battisti pi¨ venduto). Ad ogni brano viene dedicata una particolare attenzione anche negli arrangiamenti (realizzati in Inghilterra), tanto che ciascuno di essi acquisisce una sua precisa identitÓ e potrebbe essere lanciato come singolo di successo.

    Prima del brano omonimo, che viene subito estratto come 45 giri, Ŕ inserita una breve scena di vita familiare, in cui si sente Battisti accennare al motivo della canzone, e sullo sfondo rumori di casa con la voce di una donna e di un bambino (moglie e figlio di Lucio?). Partono poi le tastiere elettroniche in primo piano, usate al posto di basso, chitarre e fiati, con un ritmo di shuffle che sostiene il brano per tutta la sua durata, senza cedimenti anche durante l'inciso, e senza scadere nella facile tentazione di trasformare il pezzo in una tarantella.

    I versi sono dei veri e propri endecasillabi piani, cosa inconsueta per la metrica di una canzone ritmata, in cui di solito ci si serve di frasi brevi e accentate sull'ultima sillaba per adattarsi meglio alla musica. Mogol esegue questo compito in maniera professionalmente impeccabile, coniando tra l'altro un titolo che Ŕ poi rimasto nel linguaggio comune, tanto da essere parafrasato negli slogans pubblicitari e nei titoli delle fiction televisive.

    (Orlando R.)