PLEASE PLEASE ME
(di John Lennon - Paul McCartney)

  • Anno: 1962
  • Altri titoli: -
  • Interpreti: The Beatles

  • HitParade: #1, Marzo 1964
  • Chart annuale: Top 20

  • Altri interpreti: Fausto Leali
  • La leggenda narra che il produttore George Martin, al termine della sessione di registrazione, parlando attraverso il talkback della regia audio, disse ai Beatles nello studio 2 di Abbey Road: "Complimenti, ragazzi, quello che avete appena terminato Ŕ il vostro primo Numero Uno!". Sicuramente, al di lÓ di voci e leggende e fiumi di inchiostro scritti a proposito -e molte volte anche a sproposito- George Martin non era uno sprovveduto visionario. Musicista e professionista serio e preparato, ebbe il merito di intuire, nei Beatles, una potenzialitÓ interessante che, opportunamente plasmata e guidata, avrebbe dato buoni frutti. Certamente, all'epoca, nessuno avrebbe per˛ mai immaginato che quanto sarebbe uscito dagli studi di Abbey Road da lý fino al 1970 sarebbe stato il riferimento, il "big bang" che diede inizio ad una rivoluzione straordinaria non solo in ambito musicale ma anche del modo di vivere di intere generazioni.

    "Please Please Me" irrompe nelle orecchie dell'ascoltatore con un "intro" di armonica da far venire subito la pelle di cappone a quanti erano abituati agli standard del rock'n roll dell'epoca. Subito doppiato dalle voci unisone a ripeterne la linea melodica: il tutto seguito, dopo una battuta di raccordo affidata alla chitarra, dall'ormai celeberrimo coro di "Come on - come on" giocato su una serie armonica La maggiore - Fa diesis minore - Do diesis minore - La maggiore - Mi maggiore - e chiusa da una sequenza (Please please me, wo yeah, like I please you) a riprendere La maggiore - Si settima e, infine, Mi maggiore. Di minore impatto il ritornello, ma, questi primi trenta secondi al fulmicotone bastano e avanzano per creare l'inizio della leggenda Beatles.

    Per evidenziare l'importanza che George Martin ebbe nella produzione musicale dei Beatles, giova ricordare che, nella realtÓ dei fatti, "Please Please Me" come la conosciamo Ŕ dovuta al produttore. Paul e John, infatti, concepirono in origine la canzone con un tempo molto pi¨ lento. Essa infatti fu registrata in studio per la prima volta l'11 settembre 1962, durante la stessa sessione in cui fu registrata "Love Me Do", il loro primo 45 giri. Il produttore in quell'occasione fu Ron Richards, assente Martin. Richards, da buon numero due, assecond˛ acriticamente i voleri di John e Paul, ma non appena George Martin ebbe occasione di sentire il pezzo, verso le fine della sessione, lo trov˛ incongruente, molto simile al genere di Roy Orbison. Martin disse che il pezzo non era da buttare e sarebbe migliorato di molto se il tempo fosse stato accelerato, modificando anche alcune parti armoniche. Venne quindi inserito nella programmazione delle future sessioni. A quell'epoca, in EMI esisteva una procedura operativa per cui i nastri delle registrazioni giudicate non conformi venivano cancellati e riutilizzati. La prima versione di "Please Please me" and˛ cosý irrimediabilmente persa. Altra chicca degna di nota: John Lennon, durante le registrazioni, trovava molto difficoltoso cantare, suonare la chitarra e l'armonica sulla medesima traccia per cui si decise di registrare le prime tracce senza l'armonica che sarebbe stata sovrapposta solo alla fine della sessione.

    Leonardo Viani